Il sito italiano di fotografia ferroviaria----

 

di Stefano Paolini-----

Questo mese ...
   Online FEBBRAIO
Archivio immagini
   40.000 foto, divise per tema
OLDIES: foto d'epoca
   Indice e SlideShow per autore
Wallpapers
   Per il tuo desktop!
Forum On Rail!
   Topics e oltre 50.000 foto
Photorail su Facebook
   Immagini e discussioni su FB
Photorail su Flickr
   Una selezione di fotografie
Agenda Treni Storici
   Date e orari dei treni speciali!
Rotabili parco storico
   La situazione aggiornata
Rotabili ferrovie private
   IF, private e tranvie
Articoli mensili
   2001-2008: storia e foto
Motore di Ricerca
   Cerca le tue loco preferite!
Links
   Siti di foto da tutto il mondo

Gli splendidi scenari dell’Abruzzo più sconosciuto sono racchiusi in questa fotografia, dove protagonista è la fu Sangritana. Il sobrio ed elegante biancoazzurro si staglia fra le colline e richiama la neve che ancora domina la Maiella, a Giugno inoltrato. Il treno, con la sua estetica anni ’60, la breve composizione, la leggerezza degli impianti, restituisce in pieno l’umiltà del suo compito, mai venuto meno fino al 2006. La verdeggiante val di Sangro da quell'anno ha perso il suo elemento più tipico, che la rendeva più viva di altre valli vicine. Ma nessuno nelle genti d’Abruzzo sembra aver capito il valore di quella perdita. L’eco della tromba, il ritmico martellare sulle rotaie, i casellanti con la bandiera, la vista del mare all’orizzonte mentre con i tornanti vertiginosi ci si avvicinava e si scendeva al mare a S. Vito. Tutto buttato nel falò delle vanità. Milioni spesi per non avere nulla. Un moncherino al posto di una intera rete. La corruzione. Le parole al vento di palloni sempre più gonfiati. La foto è del 1978: l’Italia di oggi ne ha perse di cose, anche questa. Foto di Bernhard Studer.  

Pubblicità-------------Collaborazioni------------Contatti----------